Escursioni

SAVANA, ISOLE E ABISSI MARINI:
TUTTE LE MERAVIGLIE PARTONO DAL THE LAWFORD.

Malindi

Nel 1497 Vasco de Gama arrivò a Malindi e un anno dopo
costruì la cappella e il pilone della chiesa, la più antica
di religione cristiana costruita in Africa Orientale e ora
denominata St. Francis Xavier Chapel. Nel giardino furono
seppelliti due dei suoi marinai.

Rovine di Gede

Gede era una cittadina arabo-swahili con più di 2500
abitanti fondata nel 13° secolo. Senza alcuna ragione
apparente, fu abbandonata due volte: intorno al 1500
e nel corso del 1700, per sempre. La vegetazione
s’impossessò delle rovine e le nascose fino al 1920.
Nel 1948 Gede fu dichiarata Parco Nazionale ed il sito
aperto al pubblico. Se andate, attenzione alle numerose
scimmiette e anche ai fantasmi. La leggenda dice che ci sono.

Marafa Hell’s Kitchen

Marafa conosce temperature così elevate da essere
chiamata “La cucina del diavolo”. Si raggiunge con un’ora
di strada sterrata tra suggestivi villaggi, acacie e baobab
ed è un canyon surreale: a seconda dell’ora cambia colore.
Visitatela al tramonto e la vedrete di un rosso infuocato.

Mida Creek

A piedi, su passerelle in legno, in canoa o a bordo
di un dhow, la tipica imbarcazione a vela, si può visitare
la splendida laguna di Mida Creek. 11 km di mare blu
che sfuma nei colori più sgargianti dell’Oceano Indiano.
Poi, con la bassa marea, emergono foreste di mangrovie
che attraggono una moltitudine di fauna.

Arabuko Sokoke Forest

Con 52 specie di mammiferi, 270 di uccelli, 263 di farfalle
e 600 di piante, quella di Arabuko è la foresta più grande
e incontaminata. Ci sono sentieri per il trekking e per
i fuoristrada, due piattaforme sospese per il birdwatching
e una spettacolare terrazza panoramica sulla baia di Mida
Creek e l’Oceano Indiano: all’avventura non manca nulla.

Lamu

Lamu, insieme a Manda, è l’isola più grande e conosciuta
dell’omonimo arcipelago. Dichiarata Patrimonio Mondiale
dell’Umanità, la città swahili di Lamu risale al 1300 e conserva
ancora l’aspetto e il carattere arabeggianti. Si può raggiungere
solo con le barche e ci si può muovere unicamente con asini
o bici. Un bagno nelle cristalline acque di Manda, l’aperitivo
a Shella o nel Floating Bar in mezzo alla laguna e un giro sul
dhow al tramonto, sono solo alcune delle imperdibili
esperienze da fare in questo paradiso.

Gallery